HESE
EnglishItaliano

La nuova rete per lo sviluppo dell’idrogeno: crescono le collaborazioni tra i big del settore

La necessità di fare rete per contribuire in modo più efficace allo sviluppo del settore dell’idrogeno, ha portato alcuni tra i più grandi gruppi a livello globale a mettere in campo azioni per contribuire in modo più efficace allo sviluppo di questa fonte energetica, fattore cruciale per l’attuazione della transizione energetica.

Daimler Truck, Iveco, Omv, Shell e Volvo Group, hanno recentemente avviato una collaborazione per lo sviluppo del progetto H2Accelerate, al fine di favorire l’introduzione di truck a idrogeno a zero-emission nel mercato europeo. I promotori del progetto sostengono che effettuare investimenti coordinati nel settore durante tutto il prossimo decennio, porterà alla creazione delle condizioni necessarie per l’introduzione nel mercato europeo di mezzi pesanti a idrogeno, presupposto necessario per soddisfare l’ambizione europea di raggiungere l’obiettivo della neutralità climatica entro il 2050. Su questa linea, H2Accelerate si prefigura come un accordo di collaborazione, in base al quale le compagnie si impegnano a collaborare per: cercare supporto e finanziamenti pubblici da destinare ai primi progetti pre-commerciali, in modo da attivare il percorso verso l’introduzione sul mercato di massa; informare in merito alla fattibilità dal punto di vista tecnico e commerciale dei trasporti a idrogeno su larga scala; e discutere con i decisori politici e le autorità di controllo, per favorire politiche in grado di supportare un’attivazione rapida e sostenibile del mercato del trasporto a lungo raggio a zero emissioni.

La svedese PowerCell Sweden, che si occupa dell’ottimizzazione dell'utilizzo e dell'integrazione dei sistemi a celle a combustibile, ha recentemente comunicato di aver ricevuto un ordine per la fornitura di due sistemi fuel cell MS-100, da parte di un produttore statunitense di macchine agricole, mantenendo l’anonimato del committente. I sistemi MS-100 saranno usati per equipaggiare trattori alimentati a idrogeno tramite la tecnologia delle celle a combustibile.

Toyota Motor Corporation (Toyota) ha sviluppato un prodotto che racchiude un sistema di celle a combustibile (FC) in un modulo compatto, e prevede di iniziare a venderlo nella primavera del 2021. Il nuovo modulo sarà facilmente utilizzabile per un'ampia varietà di applicazioni, inclusa la mobilità per quanto riguarda camion, autobus, treni e navi, nonché generatori fissi. Questa tecnologia è alimentata dalla reazione chimica che avviene tra idrogeno e ossigeno all'interno delle celle a combustibile, anziché dalla tipica combustione di propellenti fossili che avviene nei motori convenzionali, offrendo oggi un potenziale di applicazione straordinariamente ampio. Toyota ha sviluppato il modulo FC utilizzando le tecnologie che ha sviluppato attraverso FCEV nel corso di molti anni, nonché la conoscenza e l'esperienza accumulate in una varietà di ambienti di utilizzo in tutto il mondo.


Leggi anche STUDIO HYDROGEN COUNCIL-MCKINSEY SUGLI SVILUPPI DEL SETTORE IDROGENO AL 2030


Fonti: Shell ; Toyota

Condividi questo post!

HESE
Hydrogen Energy Summit&Expo © 2021 - All Rights Reserved - Mirumir Srl - P.I. 07937970965
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram